Green School, le scuole del territorio a lezione di sostenibilità

Capitale Lavoro supporta Città metropolitana di Roma nelle attività di formazione ai docenti 

  • green school

Promuovere lo sviluppo sostenibile e incoraggiare gli studenti di ogni età ad assumere strategie per ridurre l’impatto ambientale.
È con questo obiettivo che il Dipartimento Ambiente di Città metropolitana di Roma Capitale - con il supporto di Capitale Lavoro – parteciperà come partner al programma Green School, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. La presentazione ufficiale avverrà lunedì 21 novembre.

Una partecipazione quasi ovvia, quella dell’ente metropolitano, visto che da anni è ormai impegnato a promuovere lo sviluppo sostenibile, soprattutto attraverso progetti di educazione e sensibilizzazione nelle scuole.

Tra le attività del Dipartimento Ambiente c’è quella di fornire un percorso formativo e mettere a disposizione degli insegnanti nuovi strumenti operativi e didattici per rafforzare conoscenze, metodologie e competenze nel campo dell’educazione allo sviluppo sostenibile.

La storia del programma

Nato nel 2009 dalla mente di un insegnante di una scuola di Laveno Mombello (VA), la prima edizione di Green School - che allora si chiamava “Spegniamo la luce per illuminare il futuro” - riuscì in breve tempo a dimezzare i consumi energetici dell’intero edificio scolastico. Da allora ha coinvolto oltre 600 scuole, circa 150 mila studenti e più di 12 mila insegnanti in tutto il territorio lombardo.
Tredici anni dopo eccolo approdare nella provincia di Roma.

Di recente il “Programma Green School Italia: rete di scuole e territori per lo sviluppo sostenibile” - il cui capofila è la Provincia di Varese – ha, infatti, ottenuto il finanziamento per replicare i suoi successi in altre 4 aree territoriali oltre il confine lombardo, ovvero l’area metropolitana di Roma, la provincia di Livorno, l’area metropolitana di Cagliari e la regione Valle d’Aosta

Le attività nell’area metropolitana romana

Nei prossimi due anni l’obiettivo sarà coinvolgere nelle attività almeno 60 plessi scolastici (30 per ogni annualità) sparsi sul territorio metropolitano romano. 

Cinque i moduli formativi di approfondimento tematico che il Dipartimento Ambiente e Capitale Lavoro organizzeranno per i docenti. Due ore per ogni modulo durante le quali gli insegnanti apprenderanno la metodologia Green School e i suoi pilastri (a scelta tra Biodiversità, Mobilità, Acqua, Energia, Spreco Alimentare e Rifiuti). 

Una volta scelto l’ambito o il pilastro su cui lavorare – anche in base ai programmi didattici e agli interessi degli studenti - i partecipanti dovranno concentrarsi sulla strategia più appropriata da adottare e sulle buone prassi a cui ispirarsi. Le scuole saranno, inoltre, accompagnate nella misurazione del loro impatto ambientale, anche al fine di dare valore concreto alle pratiche adottate.

Alle scuole partecipanti saranno forniti – gratuitamente - materiale didattico, linee guida, formazione e tutoraggio online per i docenti, supporto nella scelta delle buone pratiche da adottare, oltre alla misurazione dei risultati raggiunti.  A conclusione del percorso di ogni anno scolastico, gli istituti scolastici potranno ottenere la certificazione di Green School.

A supporto delle attività, la Città metropolitana di Roma avrà anche l’ONG Asia - Associazione per la solidarietà internazionale in Asia -  che vanta una lunga esperienza in progetti di educazione alla cittadinanza globale.

Per partecipare

Per partecipare al progetto è sufficiente che l’istituto scolastico invii una mail all’indirizzo greenschool@roma.it indicando nome, indirizzo e mail del plesso (o dei plessi) e nome e email di un referente. 
Le iscrizioni si chiudono il 5 dicembre 2022.